Se ti stai chiedendo cos’è la SEO e a cosa serve la SEO per i negozi online, sei nel posto giusto. In questo articolo vogliamo presentarti il ​​mondo della SEO e nello specifico la SEO per l’e-commerce.

Nonostante non sorprenda vedere che molte aziende non investono molto budget per svolgere azioni SEO, poiché i loro risultati sono a medio e lungo termine e a seconda del settore o del sito Web i risultati variano, non si può ignorare il fatto che la ricerca organica di Google e di altri motori di ricerca è un importante canale di traffico sui siti web e soprattutto per l’e-commerce.

Per questa ragione realizzare un sito web e non lavorare sul SEO, è oggi un modo per dire che non si vuole avere un sito web grande e di successo.

Cos’è la SEO e perché è così importante per l’e-commerce?

SEO è l’acronimo di search engine optimization (ottimizzazione dei motori di ricerca), tradotto dall’inglese “Search Engine Optimization“. Pertanto, la SEO si occupa di come un sito Web può essere ottimizzato in modo che venga trovato nei motori di ricerca (Google, Yahoo, Bing …) e riceva i visitatori corrispondenti. L’ottimizzazione per i motori di ricerca include numerose attività per ottenere conversioni e aumentare le vendite aziendali. La SEO include tutte le strategie e le tattiche per essere rappresentati, grazie ai termini di ricerca o argomenti rilevanti, nelle posizioni ottimali nei principali motori di ricerca.

L’e-commerce o i negozi online utilizzano strategie SEO per promuovere il proprio sito Web nei risultati di ricerca, ottenere più traffico e convertire i visitatori del sito Web in acquirenti. Quest’ultima azione si chiama conversione e può essere misurata con Google Analytics o con software gestionali interni. Inoltre, ci sono altri KPI o metriche che aiutano a rendere l’e-commerce più visibile e attraente, aumentando allo stesso tempo le vendite.

Pertanto, la SEO per i negozi online si concentra sull’indirizzamento del traffico organico al sito Web, ovvero sull’attrazione di utenti che effettuano ricerche tramite motori di ricerca come Google. Ma come miglioriamo la SEO? La prima cosa da fare è mettersi nei panni dell’utente. Tutti noi abbiamo fatto una ricerca su Google in qualche momento e avrai notato che i risultati variano a seconda di ciò che scrivi. Su quale sito fanno clic gli utenti? In quelli che sono nelle prime posizioni e affinché il tuo negozio online sia nelle prime posizioni, devi eseguire una serie di azioni SEO.

CMS SEO friendly

Uno degli elementi utili per aumentare le vendite dell’attività sono l’uso di un sistema di gestione dei contenuti (CMS) amichevole con il SEO. Un CMS è un software per creare, modificare, organizzare e visualizzare in modo collaborativo contenuti digitali da utilizzare sui siti Web (tra le altre cose). Un CMS che si adatta alla SEO favorisce che i contenuti vengano trovati sul web e si posizionino in alto nei risultati dei motori di ricerca.

Il CMS dovrebbe avere la flessibilità per essere personalizzato o addirittura ampliato in base all’esigenza ma per creare un SEO davvero buono c’è bisogno di tempo e persone. In genere, la maggior parte dei sistemi di gestione dei contenuti è relativamente mal attrezzata per una corretta base SEO per questo si possono utilizzare diversi plug-in per migliorare il posizionamento, ma la soluzione migliore è sempre quella di inserire e modificare manualmente il SEO.

Indaga la competenza

Sempre più commercianti operano su Internet e differenziarsi dagli esperti di e-commerce non è facile, quindi è importante conoscerli. Gli strumenti di monitoraggio dei social media possono essere utilizzati per raccogliere molte informazioni sulla concorrenza: sulla base dei prodotti pubblicizzati e dei più venduti a cui si rivolge la concorrenza, è possibile eseguire un’analisi del volume di ricerca. Uno strumento adatto a questo scopo è lo strumento per le parole chiave AdWords. Google Trends è anche una buona opzione per analizzare l’andamento del mercato. Un’altra possibilità è quella di esaminare i bilanci o i comunicati stampa della concorrenza.

Preselezione delle parole chiavi

All’inizio del progetto, devi eseguire una ricerca per parole chiave per ottenere un’ottimizzazione dei motori di ricerca di successo per il tuo negozio online. Le buone parole chiave per l’e-commerce hanno un volume di ricerca medio-alto, un’alta probabilità di conversione, una bassa concorrenza e un posizionamento facile. Devi trovare un equilibrio tra volume di ricerca, concorrenza e capacità di posizionamento, perché più specifiche sono le tue parole chiave, più facile sarà classificarle, ma in questo caso il volume di ricerca è generalmente inferiore.

Puoi sviluppare una vasta gamma di parole chiave e integrarle nei tuoi contenuti, ma così facendo, c’è la possibilità di ottenere molte parole chiave che nella pratica non vengono quasi mai cercate e che non coprono tutte le possibili aree di interesse principali.

Per ottenere parole chiave utili al SEO è necessario un approccio di nicchia, prodotti o categorie di negozi, negozi specifici o best seller, dichiarazioni di problemi/soluzioni o domande W (quanto costa…?) . Spesso è utile creare più categorie di parole chiave.

Le parole chiave che creano opportunità SEO sono query di ricerca per le quali appari già nei risultati di ricerca di Google, ma non in posizioni altamente visibili, sono parole chiave con un ranking medio tra la posizione 11 e 20 che compaiono solo nella seconda pagina dei risultati di ricerca per cui solito vengono trascurati, ma alcuni utenti disperati fanno clic su di essi. Ciò suggerisce che i risultati a pagina 1 non sono di grande qualità.

La scelta delle parole chiave è la base per avere una buona SEO, grazie a questa puoi scoprire nuove categorie da creare, come gli utenti chiamano davvero i tuoi prodotti… Insomma, senza avere un buon studio delle parole chiave, non potrai creare una strategia SEO adeguata per i negozi online.

SEO OnPage per i negozi online

L’ottimizzazione organica dei motori di ricerca porta più traffico al tuo negozio online rispetto al SEM (ottimizzazione dei motori di ricerca a pagamento) a lungo termine. Perché la SEO (così come il SEM) è importante per il tuo eCommerce? I motori di ricerca forniscono una grossa fetta di tutto il traffico di e-commerce, il che significa che se vuoi costruire un negozio web davvero grande e di successo, devi prestare molta attenzione alla rilevanza nei motori di ricerca.

Attuando misure di miglioramento tecnico e di qualità, la visibilità delle proprie pagine del negozio può essere notevolmente aumentata nel corso di un’ottimizzazione OnPage. I seguenti elementi vengono aggiunti all’ottimizzazione OnPage: Il titolo del documento, la meta descrizione, le parole chiave nelle descrizioni dei prodotti e nel testo, la velocità della pagina del negozio e l’assenza di errori HTML.

Ciò include anche: ottimizzare il contenuto e il copytext e collegarli bene, impostare correttamente i metadati, mantenere correttamente le immagini, prestare attenzione alla struttura nonché al contenuto corretto e non duplicato e, soprattutto, preparare tecnicamente il negozio per l’ottimizzazione dai motori di ricerca.

SEO offpage per i negozi online

Esistono molti altri modi per migliorare la pertinenza del tuo negozio online nei motori di ricerca. SEO offpage si riferisce a tutte le attività che migliorano il posizionamento sui motori di ricerca dei negozi online senza che si verifichino nel dominio stesso. Nella maggior parte dei casi, questo è inteso come link building (costruire backlink rilevanti verso le pagine del negozio): per i motori di ricerca, un collegamento è un segno di fiducia, perché nessuno si collegherebbe a contenuti dannosi.

SEO OffPage dovrebbe essere una strategia naturale, ovvero se i tuoi contenuti e il tuo sito web sono buoni e di valore, altri siti Web concorrenti ti collegheranno. Per questa azione, è essenziale avere un blog con contenuti di qualità e conoscere le principali metriche offpage che ti faranno sapere se i siti web che ti collegano sono di qualità o meno.

Blog Sendiroo